Appendini shabby dal cuore romantico

Mini guida per decorare degli appendini in stile shabby chic.

Care amiche e amici creativi,

quest’oggi desidero condividere con voi un progetto che mi ha appassionato molto.

Ho acquistato on line degli appendini in ceramica e ferro battuto per una cappottiera che ho ritinteggiato qualche mese fa.

Prima dell’acquisto già sapevo che ci avrei messo “lo zampino” poichè sull’ ovale in ceramica, era presente la scritta “cuisine” assolutamente fuori luogo dato che la mia cappottiera è situata nell’ingresso.

E poi quel colore proprio non mi convinceva.

In compenso quel fiocco in ferro battuto mi affascinava parecchio dal momento che, dopo una ricerca in rete piuttosto lunga, non ero riuscita a trovare nulla che mi potesse convincere appieno….così decisi di acquistarli.

Una volta tra le mani, mi resi conto che avevano purtroppo anche delle antiestetiche gocce di resina che dovevo assolutamente coprire.

Per questo progetto ho utilizzato i prodotti della Fleur.

Di seguito riporto il materiale che ho utilizzato:

  • primer universale bianco;
  • chalk paint color tortora;
  • pizzo;
  • colla vinilica;
  • colla a caldo;
  • cordoncino color avorio;
  • pennelli;
  • cuoricini in legno.

Innanzitutto come primo step, imprescindibile in questo caso, ho dovuto stendere una mano generosa di primer universale bianco.

Di solito una mano è sufficiente data l’elevata coprenza di questo prodotto ma, nel mio caso, non è stato così in quanto le gocce di resina erano ancora ben visibili così come il colore nero della scritta.

Quindi ho steso altre due mani di primer lasciando trascorrere 24 ore tra le due passate.

Finalmente il mio progetto cominciava a prendere forma!

Avendo a questo punto una base di lavoro bella, bianca e liscia avrei potuto o stendere un colore in modo uniforme oppure, come ho fatto io, creare delle “sfumature o striature” di colore che dir si voglia, con la tecnica del dry brush.

Non lasciatevi spaventare dal suono di queste parole!

Il dry brush è una tecnica semplicissima che consiste nello stendere la pittura con un pennello con le setole asciutte.

Niente di più facile!

Ma vi assicuro che l’effetto è sorprendente.

Vi consiglio di intingere il pennello nella pittura e di scaricare benissimo il colore su un piattino e poi, con pochissimo prodotto, “accarezzare” delicatamente la superficie da dipingere.

Meno prodotto sarà presente sulle setole asciutte del pennello e più l’effetto striato e sfumato sarà evidente.

Dato che io adoro il pizzo, poteva mai mancare?

Quindi con l’aiuto di un pennellino ho steso della colla vinilica sia sotto sia sopra la fascia di pizzo e ho tamponato leggermente cercando di far aderire bene il pizzo alla superficie curva dell’ovale in ceramica.

Una volta asciutto, ho deciso di incorniciare questo ovale con del cordoncino color avorio incollandolo con della colla a caldo.

Ma l’effetto lucido dello stesso non mi convinceva affatto.

Quindi con un piccolo pennellino e con della chalk paint color bianco antico, ho dipinto il cordoncino con dei piccoli tratti fino a fargli perdere l’effetto lucido appunto.

Ho infine ultimato il lavoro incollando dei cuoricini in legno che avevo precedentemente dipinto con lo stesso color tortora della base, seguendo sempre la tecnica del dry brush.

Io sono soddisfatta del risultato e voi cosa ne pensate?

Ora non resta che appenderli e intanto mi lascio trasportare da quell’aria vintage e romantica che questi appendini ora finalmente riescono a trasmettermi.

Grazie per il tempo che avete dedicato alla lettura di questo articolo e come sempre spero possa essere fonte di ispirazione!

Un abbraccio,

Claudia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *