Una cornice delicata shabby chic “a modo mio”

Come rinnovare una cornice in modo facile e veloce.

Care amiche creative,

eccoci con un’ altra bella idea per rinnovare quello che in casa ci ha stancate o semplicemente per rendere più armoniosi tutti i complementi d’arredo.

Avete presente quando ti viene quell’estro creativo che deve trovare per forza uno sbocco?

Cosa c’è di meglio che rinnovare una cornice di un quadro o di uno specchio che abbiamo in casa o che era conservata in cantina o in soffitta!

Sappiamo bene che queste cornici, soprattutto se datate e quindi realizzate in legno massello, hanno un costo non indifferente quindi, rinnovarle a nostro gusto, non soltanto può essere super gratificante, ma soprattutto ci consente di risparmiare un sacco di soldini.

Allora non ci resta che metterci all’opera!

Basteranno pochi e semplici materiali facilmente reperibili.

Io ho rinnovato questa cornice “a modo mio”.

Innanzitutto, per eliminare il colore originario, argento cromato con finitura lucida, ho scelto una bellissima tonalità di bianco naturale.

Desideravo che mia cornice fosse estremamente delicata quindi ho scelto di non creare quell’effetto usurato tipico dello stile shabby ma ho preferito lasciare il colore compatto anche sugli spigoli e sulle decorazioni.

Materiale occorrente:

  • chalk paint color bianco naturale;
  • pennello piatto a setole sintetiche;
  • finitura trasparente all’acqua opaca;
  • spugnetta o carta abrasiva;
  • fregi o decorazioni in legno.
  • scotch carta.

Innanzitutto sarà necessario proteggere il vostro specchio o vetro, se si tratta di un quadro, con dello scotch carta.

Successivamente occorre carteggiare leggermente la superficie.

Anche se convenzionalmente le chalk paint essendo a base gessosa non richiederebbero questo passaggio che, diciamocelo, è piuttosto noioso, io quando la superficie è lucida ed è di piccole dimensioni quindi facilmente gestibile, preferisco effettuarlo, per avere la sicurezza che la pittura si aggrappi ed aderisca bene.

Ho trovato piuttosto comodo utilizzare la spugnetta anziché la carta abrasiva, poiché avere tra le mani un supporto più consistente mi ha decisamente facilitata.

Dopo aver carteggiato leggermente tutta la superficie, ho rimosso la polvere con un panno inumidito.

Ho scelto di utilizzare un pennello a setole sintetiche perché essendo più sottili di quelle naturali, una volta asciutta la pittura, si evitano le antiestetiche striature.

Successivamente ho steso una prima mano di pittura.

Ho lasciato che si asciugasse per un giorno ( i tempi di essiccazione sono inferiori a 24 ore, ma io preferisco lasciar trascorrere un tempo maggiore).

L’ indomani ho steso una seconda passata facendo attenzione ad essere piuttosto precisa ( se la vostra cornice è come la mia, con delle lavorazioni o scanalature quindi non appare liscia come superficie, fate attenzione ad evitare accumuli antiestetici di pittura nei solchi della decorazione).

Successivamente ho steso due mani di finitura trasparente all’acqua per proteggere il lavoro (anche in questo caso il consiglio che do sempre è quello di utilizzare poco prodotto e di stenderlo bene proprio perché risulta più semplice aggiungere che eliminare gli eccessi).

Dato che mi sembrava piuttosto anonima ho scelto di applicare un fiocco in legno per dare quel tocco shabby e romantico che a me piace tanto.

Io sono soddisfatta del risultato! Che ne pensate?

Grazie per essere passate di qui.

Con affetto,

Claudia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *